Arezzo Impresa, Economia, Cultura e Territorio
SANSEPOLCRO

ARRIVA "PANOLIO IN VALTIBERINA"

Sabato 19 novembre nel Chiostro di Santa Chiara a Sansepolcro prima edizione di un evento che celebra pane e olio attraverso racconti, degustazioni guidate, spettacoli teatrali e perfino un inedito “Palio all’olio”, nel quale si cimenteranno i giovanissimi balestrieri di Sansepolcro. Il sindaco Mauro Cornioli: “la città torna alla ribalta con un’altra bella iniziativa coordinata dalla Confcommercio, che valorizza anche il centro storico e la ristorazione”. Il presidente di Confcommercio Valtiberina Avio Ricci: “in nome dell’alimentazione sana vogliamo promuovere una sinergia sempre più stretta fra tutte le componenti della filiera alimentare”.

Sansepolcro rende omaggio ad uno dei piatti più semplici e genuini della tradizione toscana, il pane con l’olio, con una bella iniziativa che si terrà sabato 19 novembre nel Chiostra di Santa Chiara, su iniziativa della Confcommercio con il patrocinio del Comune di Sansepolcro e il contributo di Camera di Commercio, Sensus, Piccini Paolo SpA, Tarducci Massimo ed Effemme Group.

“PanOlio in Valtiberina”, questo il nome della manifestazione, prima nel suo genere a Sansepolcro, intende valorizzare i panificatori e i produttori di olio della nostra terra, insieme alle attività commerciali e di ristorazione della città pierfrancescana, proprio nel mese in cui tradizionalmente si collocano la raccolta e la spremitura delle olive. All’appuntamento collaborano attivamente anche i “sommelier dell’olio” di A.I.C.O.O., l’Associazione italiana Conoscere l’Olio d’Oliva, presente anche in Valtiberina. .

Pane e olio, veri capisaldi della cultura enogastronomica italiana nonché alimenti cardine della dieta mediterranea, saranno celebrati attraverso racconti, degustazioni guidate, spettacoli teatrali e perfino un inedito Palio all’olio, nel quale si cimenteranno i giovanissimi balestrieri di Sansepolcro.

Il percorso verso la riscoperta del gusto coinvolgerà anche i negozi e i ristoranti di Sansepolcro, oltre agli espositori che resteranno all’interno del Chiostro di Santa Chiara dalle ore 10 alle 19.

Tra gli espositori ci saranno panifici e frantoi, che nei loro stand presenteranno l’olio nuovo e il pane fresco; poi alcuni negozi tipici di Sansepolcro, che arricchiranno l’offerta portando i prodotti tipici del territorio che ben si sposano con olio e pane, come le salsicce, il lombo, i crostini e la trifola, il prelibato tartufo bianco della Valtiberina. In vendita anche le piante di olivo e le piantine aromatiche delle aziende Spazio Verde e Sementi Camaiti di Anghiari. Ospite dell’iniziativa, con il suo gelato all’olio, anche Palmiro Bruschi, primo campione italiano dei gelatieri. E non mancherà, ovviamente, anche una rappresentanza del buon vino della Valtiberina, che nella storia può vantare fra gli estimatori perfino Plinio il Giovane .

Tra gli eventi in programma, da non perdere le coinvolgenti lezioni di Aicoo, dalle ore 12 e poi nel pomeriggio dalle 16, che spiegherà le proprietà organolettiche dell’olio e insegnerà a distinguerne la qualità per non sbagliare.

Saranno presenti poi i titolari del Molino medievale Renzetti di San Giustino, tuttora funzionante, che porteranno alcuni antichi reperti per spiegarne il funzionamento svelando i retroscena della produzione dell’olio.

Uno spaccato di teatro sarà garantito dallo spettacolo “La merenda sana degli anni 50”, messo in scena dagli attori del Teatro Popolare di Sansepolcro per la regia di Donatella Zanchi, alle ore 11 con replica alle ore 17.

“PanOlio in Valtiberina”, che vede anche la collaborazione con l’Associazione dei commercianti del centro storico, coinvolgerà poi i ristoranti e i bar della città, che per l’occasione inseriranno nei loro menù piatti dedicati all’olio extravergine di oliva, mentre i commercianti allestiranno le vetrine ispirandosi al tema.

LE DICHIARAZIONI

“Sansepolcro torna alla ribalta con un’altra bella iniziativa coordinata dalla Confcommercio, che oltre a valorizzare i settori specifici di panifici e frantoi valorizza anche il centro storico cittadino e la ristorazione”, commenta il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli. “Quando si parla di gastronomia, soprattutto se legata a doppio filo con le tradizioni locali, l’attenzione del pubblico è sempre molto alta per cui ci aspettiamo una buona affluenza di persone. Il mio plauso va alla Confcommercio, che sostiene attivamente la collaborazione tra le imprese e usando un po’ di creatività riesce a proporre eventi che movimentano anche periodi meno effervescenti per la città dal punto di vista turistico, come è appunto il mese di novembre”.

“Cosa c’è di più sano e genuino di una bella fetta di pane appena sfornato, condita con olio extravergine di oliva? Il nostro pane toscano, senza sale, unico in Italia con questa caratteristica, viene finalmente posto al centro dell’attenzione assieme all’olio dei frantoi umbri e toscani, per promuovere uno stile alimentare sano e genuino”, ha sottolineato nel corso della conferenza stampa a Palazzo delle Laudi il presidente della Confcommercio della Valtiberina Avio Ricci, presente insieme al responsabile di delegazione Fabio Patti, “con questa iniziativa vogliamo anche promuovere una sinergia sempre più stretta fra tutte le componenti della filiera alimentare, dalla produzione fino alla ristorazione che lavora a diretto contatto con i consumatori. Si tratta di un evento alla prima edizione, ma abbiamo idee e volontà sufficienti a farlo crescere nei prossimi anni, coinvolgendo sempre più attività della vallata”.

Presente alla conferenza stampa anche l’assessore alla sanità e politiche sociali del Comune di Sansepolcro Paola Vannini: “puntare sulla valorizzazione di prodotti antichi delle nostre terre può anche dare nuovo impulso al commercio e ai consumi, che dovrebbero orientarsi sempre di più verso alimenti capaci di abbinare gusto e salute, come appunto il pane e l’olio”.

(16 novembre 2016) © RIPRODUZIONE RISERVATA