Arezzo Impresa, Economia, Cultura e Territorio
AREZZO

Ad Arezzo arriva la Cosap

Il Comune ha approvato un nuovo regolamento per la concessione del suolo pubblico alle imprese. Il plauso di Confcommercio: “auspichiamo possa essere preso ad esempio da altri Comuni della provincia”, dice la vicedirettrice Catiuscia Fei. Meno burocrazia, stop alle lungaggini e sostegno alle imprese di under 35, che vedranno ridotto il canone per l’occupazione di suolo pubblico del 50%. “Una decisione che premia il coraggio e l’intraprendenza dei giovani che vogliono investire sulla nostra città. La presenza di bar, negozi, ristoranti garantisce servizi a turisti e cittadini, vitalità e sicurezza alle nostre strade. Bene quindi fare il possibile per agevolarla”.

La Confcommercio plaude alla decisione dell’Amministrazione Comunale di Arezzo di rivedere le modalità per la concessione degli spazi pubblici alle imprese. “Un regolamento che auspichiamo possa essere preso ad esempio da altri Comuni della nostra provincia”, dice la vicedirettrice dell’associazione di categoria Catiuscia Fei.

Catiuscia Fei“Il passaggio da tassa a canone offre margini di flessibilità maggiori e apre la strada ad una serie di agevolazioni apprezzabili, nell’ordine di incentivare l’immagine turistica della città e sostenere commercio e pubblici esercizi”.

“Il rinnovo triennale della concessione, prima annuale, oltre a semplificare la burocrazia permette agli operatori di programmare meglio l’attività”, prosegue Catiuscia Fei, “ottima anche la volontà di accelerare i tempi per evadere le richieste di concessione, grazie al disciplinare che sarà redatto insieme alla Sovrintendenza. Prima si aspettavano anche tre o quattro mesi per un sì o un no, da ora in poi potrebbe volerci molto meno”.

Positivo poi, secondo la Confcommercio aretina, il sostegno alle imprese di under 35 attraverso la riduzione del 50% sul canone Cosap. “Una decisione che premia il coraggio e l’intraprendenza dei giovani che vogliono investire sulla nostra città. La presenza di bar, negozi, ristoranti garantisce servizi a turisti e cittadini, vitalità e sicurezza alle nostre strade. Bene quindi fare il possibile per agevolarla”, conclude la vicedirettrice Catiuscia Fei.

(16 dicembre 2016) © RIPRODUZIONE RISERVATA