Arezzo Impresa, Economia, Cultura e Territorio
ATTUALITA'

Macellai aretini in aiuto della Caritas

Da luglio fino alla fine dell'anno offriranno 30 chili di carne fresca a settimana alle mense della Caritas di Arezzo.

30 chili di carne fresca ogni settimana per le mense Caritas di Arezzo. E’ questo l’impegno sottoscritto dall’associazione Macellai della Confcommercio della Provincia di Arezzo che a partire da oggi e fino alla fine dell’anno daranno il loro aiuto concreto alla Caritas diocesana per portare avanti un servizio sempre più richiesto.

Se nel 2012 i pasti serviti nelle varie mense erano stati 31.871, nel 2013 sono arrivati a 36.471, soglia che probabilmente verrà ulteriormente superata nel 2014. Un trend costante negli ultimi anni e che non sembra subire battute d’arresto.

“L’idea di sostenere la Caritas diocesana è nata all’interno del progetto ‘Macellerie in vetrina’ (www.macellerieinvetrina.com) e dalla consapevolezza del grande lavoro che svolge nel territorio – spiega Alberto Rossi presidente provinciale e regionale dell’Associazione Macellai -. Il modo migliore per poter aiutare questa importante realtà ci è sembrato proprio quello di offrire quello che sappiamo fare meglio, mettendo al servizio della comunità la nostra esperienza e professionalità”.

“Mantenere operative le mense della Caritas – spiega mons. Giuliano Francioli direttore della Caritas diocesana – è un impegno complesso. Sono decine i volontari che garantiscono ogni giorno, festivi compreso, un pasto caldo, cucinato con alimenti freschi e con una qualità dignitosa. Aiuti concreti come quello garantitoci dall’associazione macellai sono provvidenziali in un momento di crisi e difficoltà come quello attuale e rappresentano un gesto di profonda sensibilità, generosità e responsabilizzazione da parte della stessa categoria”.

(10 luglio 2014) © RIPRODUZIONE RISERVATA